sushi a bolzano

MENO FIBRA PIU’ GRASSO

a cura di ActionMax
Ultima modifica 5 mesi fa


Le pratiche di lavorazione alimentare moderna, volte a migliorare la conservazione e la durata dei prodotti, possono influire sulla presenza di fibre nei cibi. Ecco come alcuni alimenti moderni vengono deturpati o modificati in termini di fibra:

  • Raffinazione dei Cereali: I cereali integrali contengono fibre, vitamine e minerali. Tuttavia, durante il processo di raffinazione, molti cereali vengono privati del loro guscio esterno e del germe, riducendo notevolmente il contenuto di fibre. Il risultato è la produzione di farine bianche e prodotti da forno con meno fibre.
  • Alimenti Processati: Molti alimenti confezionati subiscono processi di raffinazione che riducono la fibra. Ad esempio, alcuni snack, cereali per la colazione e prodotti da forno vengono privati della fibra presente negli ingredienti originali per mantenere a lungo la durata e la conservazione del cibo.
  • Sbiancamento del Riso: Il riso integrale contiene meno fibre, mentre il riso bianco sottoposto a processi di sbiancamento perde una parte significativa della sua fibra.
  • Succhi di Frutta Processati: Succhi di frutta commerciali spesso vengono depurati della polpa e delle fibre presenti nei frutti interi durante il processo di produzione. Ciò riduce il contenuto di fibre nel prodotto finito… rendendoli a lunghissima durata.
  • Vegetali in Scatola o Surgelati: Alcuni vegetali confezionati, specialmente quelli in scatola o surgelati, possono subire processi che riducono la quantità di fibre rispetto ai loro equivalenti freschi.
  • Alimenti Pronti all’Uso: Molti pasti pronti all’uso o confezionati subiscono processi di preparazione che possono comportare una perdita di fibre. Questo vale anche per prodotti come hamburger surgelati o piatti pronti.
  • Utilizzo di Farine Bianche: Nel settore della panificazione, l’uso di farine bianche raffinate nei prodotti può ridurre notevolmente il contenuto di fibre.

Queste pratiche sono spesso adottate per migliorare la conservazione, l’aspetto e il gusto degli alimenti. A ciò si aggiunge che gli stessi alimenti vengono addizionati di zucchero per renderli molto più gustosi 😋 in modo innaturale.

Un alimento con poca fibra comporta un incremento dello sbalzo glicemico che a sua volta crea maggiore voglia di cibo dopo pochissimo tempo dall’assunzione dell’ultimo pasto.

Ricordo che gli sbalzi glicemici creano anche grandi sbalzi d’umore.

Una dieta equilibrata dovrebbe includere una varietà di cibi integrali e non processati per garantire un adeguato apporto di fibre e nutrienti creando benessere dell’organismo.

Il vostro ActionMax

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Healthy Food Delivery

Iscriviti alla nostra newsletter

Leggi la nostra Privacy Policy