sushi a bolzano

LA LUCE 🔆 MEDICAMENTO NATURALE

a cura di ActionMax
Ultima modifica 1 mese fa

Il flusso visivo si riferisce alla percezione e alla comprensione delle informazioni attraverso la vista, mentre il flusso uditivo si riferisce alla percezione e alla comprensione delle informazioni attraverso l’udito. Per i non vedenti, il flusso uditivo diventa particolarmente importante come mezzo principale per percepire e comprendere il mondo circostante.

Ed ora parliamo del flusso visivo e della passeggiata mattutina di 10 minuti… Qui la passeggiata non serve per “bruciare calorie”, fare movimento, o “tenersi in forma” bensì per ridurre i livelli di attivazione dell’amigdala.

Il flusso visivo assieme al movimento in avanti del nostro corpo ha il potere di ridurre l’attività neurale nell’amigdala. Ricordo che L’Amigdala (mandorla) uno dei centri del nostro cervello 🧠, è anche il centro dell’ansia e delle paure.
Quindi meno flusso neurale nell’amigdala, meno pensieri e meno ansia.
Le passeggiate sono un ottimo metodo per staccare la spina, 🔌 per rilassare la mente e tornare in pace con se stessi e con gli altri. Un aiuto GRATUITO da parte della natura 😉😃💪

Durante una passeggiata mattutina di 30 minuti, l’attivitĂ  fisica può influenzare positivamente il rilascio di diversi ormoni nel corpo. Ecco alcune nozioni riguardanti gli ormoni che potrebbero essere stimolati durante questa attivitĂ :

  • Endorfine: L’attivitĂ  fisica, come la passeggiata, può stimolare il rilascio di endorfine, noti anche come “ormoni della felicitĂ ”. Le endorfine sono neurotrasmettitori che possono ridurre la percezione del dolore e indurre una sensazione di benessere e calma.
  • Serotonina: L’esercizio fisico può aumentare i livelli di serotonina nel cervello. La serotonina è un neurotrasmettitore coinvolto nella regolazione dell’umore, del sonno e dell’appetito. Livelli ottimali di serotonina sono associati a una sensazione di felicitĂ  e calma.
  • Adrenalina: Durante l’esercizio fisico, il corpo può produrre adrenalina, noto anche come epinefrina. Questo ormone viene rilasciato in risposta allo stress e all’attivitĂ  fisica e può aumentare la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e la disponibilitĂ  di energia.
  • Cortisolo: L’attivitĂ  fisica moderata, come la passeggiata, può aiutare a regolare i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress. Mentre il cortisolo è associato allo stress, livelli adeguati sono importanti per la regolazione del metabolismo, dell’umore e della risposta immunitaria.
  • Grelina e leptina: L’esercizio fisico può influenzare i livelli di ghrelin e leptina, ormoni coinvolti nella regolazione dell’appetito e del metabolismo energetico. L’esercizio regolare può contribuire a mantenere equilibrati questi ormoni, favorendo una regolazione sana dell’appetito e del peso corporeo.

In sintesi, una passeggiata mattutina di 30 minuti può stimolare il rilascio di diversi ormoni che contribuiscono al benessere fisico e mentale complessivo, migliorando l’umore, la sensazione di benessere e la regolazione del metabolismo.

Il flusso visivo, o piĂš comunemente noto come flusso ottico, si riferisce alla percezione continua e dinamica di informazioni visive mentre ci si muove attraverso l’ambiente. Questo fenomeno è guidato dalla costante ricezione di input visivi che si verificano quando un individuo si sposta in relazione al suo ambiente circostante. Il flusso visivo è influenzato da vari fattori, tra cui la velocitĂ  del movimento, la complessitĂ  dell’ambiente e la stabilitĂ  visiva.

Dopo 30 minuti di passeggiata al mattino, il flusso visivo porta diversi benefici fisici e mentali. Dal punto di vista fisico, l’attivitĂ  fisica come la passeggiata stimola la circolazione sanguigna e aumenta l’ossigenazione del cervello, migliorando cosĂŹ la funzione cognitiva e aumentando l’energia per affrontare la giornata. Inoltre, l’esposizione alla luce naturale durante la passeggiata mattutina può contribuire a regolare il ritmo circadiano, migliorando il sonno e l’umore nel corso della giornata.

Dal punto di vista mentale, il flusso visivo durante la passeggiata mattutina può essere terapeutico e rigenerante. L’osservazione dei cambiamenti nel paesaggio, il contatto visivo con la natura e il movimento attraverso lo spazio possono aiutare a ridurre lo stress, migliorare la concentrazione e promuovere una sensazione di benessere generale.

In breve, il flusso visivo durante la passeggiata mattutina dopo 30 minuti offre una combinazione di vantaggi fisici e mentali che contribuiscono al benessere ed alla salute complessiva dell’individuo.

La mancanza di luce solare durante i mesi invernali nei paesi del Nord Europa, come la Svezia, può avere diversi effetti sul corpo e sulla mente durante una passeggiata mattutina quando il sole non è ancora sorto e il flusso visivo è bassissimo:

  • Riduzione della produzione di vitamina D: La luce solare è una fonte importante di vitamina D, e la mancanza di esposizione alla luce solare può portare a una ridotta produzione di questa vitamina nel corpo. La carenza di vitamina D può influenzare negativamente la salute ossea e il sistema immunitario.
  • Disordine affettivo stagionale (SAD): La mancanza di luce solare può contribuire allo sviluppo del disordine affettivo stagionale, un tipo di depressione stagionale che colpisce alcune persone durante i mesi invernali a causa della ridotta esposizione alla luce solare.
  • Ridotta produzione di melatonina: La mancanza di luce solare può influenzare la produzione di melatonina, l’ormone responsabile del sonno e della regolazione del ritmo circadiano. Una ridotta esposizione alla luce durante il giorno può portare a una produzione eccessiva di melatonina, causando sonnolenza diurna e disturbi del sonno.
  • Effetti sull’umore e sull’energia: La mancanza di luce solare può influenzare l’umore e i livelli di energia. La ridotta esposizione alla luce durante il giorno può portare a un aumento della stanchezza, dell’irritabilitĂ  e della sensazione di tristezza.
  • DifficoltĂ  nel flusso visivo: Con la mancanza di luce solare, il flusso visivo durante una passeggiata mattutina può essere compromesso, rendendo piĂš difficile vedere chiaramente l’ambiente circostante e percepire i dettagli.

In sintesi, la mancanza di luce solare durante i mesi invernali nei paesi del Nord Europa può avere diversi effetti sul corpo e sulla mente durante una passeggiata mattutina, influenzando la produzione di ormoni, l’umore, i livelli di energia e la percezione visiva dell’ambiente circostante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Healthy Food Delivery

Iscriviti alla nostra newsletter

Leggi la nostra Privacy Policy